Alessandria Giana 4-0, decidono gli errori in difesa

Con un’inizio folle, la Giana Erminio in 8 minuti “regala” due reti di vantaggio all’Alessandria, che con la strada spianata, gioca una grande partita e si avvicina alla vetta sfruttando la sconfitta in casa del Monza contro la Robur Siena. Tutto ha inizio con il retropassaggio di Davide Pirola, che non si accorge che il portiere Leoni è posizionato stranamente sul limite dell’area, e il successivo rinvio del numero 1 Biancazzurro, dopo un rimpallo, con la palla che va direttamente sui piedi di Eusepi che senza difficoltà appoggia facilmente in rete. Un patatrac che mette immediatamente la gara sul binario sbagliato, ma passano poco più di 5 minuti e il regalo è doppio: sul primo angolo per i Grigi, Prestia è bravo ad approfittare dell’immobilismo difensivo della squadra di Maspero che si fa beffare senza opporre alcuna resistenza. Un uno-due che manda all’inferno la Giana e carica maledettamente i giocatori dell’Alessandria, che prendono coraggio e martellano in velocità la difesa Biancazzurra.

La reazione dei ragazzi di Maspero non c’è (solo un tiro di Capano, forte ma centrale) e l’ex Riccardo Chiarello al 28′ da la mazzata finale, quando scambia in velocità con un compagno, e dalla chiusura del triangolo si ritrova solo in area e con un potente destro angolato batte Leoni e chiude definitivamente la partita. Tre reti in meno di mezzora mandano in archivio la gara, che continua per pura formalità, dato che la partita perde di interesse e l’Alessandria abbassa i ritmi e controlla facilmente portando a casa la quarta vittoria consecutiva.

Difficile giudicare la prestazione dei Biancazzurri, considerato che la partita si è davvero chiusa all’ottavo minuto, ma un dato emerge dalle prime sei giornate di campionato: sulle 14 reti subite quasi tutte nascono da errori o ingenuità difensive e a questi livelli ogni disattenzione non viene perdonata.

La Cronaca della gara

Primo tempo

2’ da un innocuo lancio in profondità, Pirola arriva sulla palla anticipando Eusepi, cerca il retropassaggio per Leoni che però è troppo avanzato trovandosi sulla linea che delimita l’area, tenta il rinvio che sbatte su un’avversario e la palla arriva sui piedi di Eusepi, che ringrazia e a porta sguarnita dal limite dell’area appoggia agevolmente in rete per il vantaggio dei padroni di casa (1-0).
8’ primo corner in favore dell’Alessandria e sul cross che arriva in area Prestia trova l’inserimento con un terzo tempo in velocità, e insacca di testa indisturbato per il gol del raddoppio (2-0).

14’ un traversone di Perico dalla destra arriva a Perna, che prova la conclusione di testa, ma la palla è bloccata da Valentini.
22’ ancora Perico dalla destra con un tiro cross chiama Valentini ad un’uscita coraggiosa con i pugni; sulla respinta Capano richiama il portiere dei grigi al volo per respingere la conclusione.
23’ sul cambio di fronte è Suljic che prova la conclusione dalla distanza, che sorvola di poco la traversa.
28’ arriva anche il gol dell’ex, Chiarello, che raccoglie la sponda di Arrighini e si invola da solo verso la porta e con un diagonale batte Leoni per il tris (3-0).
30’ punizione per la Giana dal limite dell’area destra, con Capano che cerca il cross basso, ma la retroguardia di casa allontana senza problemi.
31’ incredibile azione dell’Alessandria che si divora due gol nel giro di una manciata di secondi: prima con Castellano che calcia addosso a Leoni da distanza ravvicinata e Pirola salva sulla linea, ma la palla rimane viva e agganciata da Eusepi, che dall’interno dell’area calcia alle stelle.
36’ Perico aggancia una punizione dalla destra e di testa conclude sulla sommità della rete.
40’ cross di Zulli dalla sinistra per Perna, che di testa cerca il secondo palo, ma Valentini ci arriva.
45’ Alessandria ancora vicino al gol con Prestia, che raccoglie il cross dalla sinistra di Arrighini e dal centro dell’area di rigore va alla conclusione, murata.

Secondo tempo

46′ mister Maspero procede al primo cambio, inserendo Mutton per Capano.
47’ sugli sviluppi di un calcio di punizione per la Giana, Perico dal limite lascia partire un rasoterra che solo in extremis viene deviato da un difensore di casa, ma parte il contropiede e la palla arriva sino ad Arrighini al centro dell’area di rigore, ma la sua conclusione da distanza ravvicinata viene murata da Sosio, che si immola sulla palla.
51’ angolo per l’Alessandria, ma Leoni svetta su tutti coi pugni.
58’ secondo cambio per la Giana, con Gioè che rileva Zulli.
66’ cross dalla sinistra di Sosio per Piccoli, che di testa prova a girare a rete, fuori.
67′ triplice cambio per mister Scazzola, che sostituisce Cambiaso con Gilli, Chiarello con Cleur e Cosenza con Dossena.
70’ corner per l’Alessandria: Suljic dalla bandierina crossa lungo, la palla ritorna in area, ma viene allontanata dalla retroguardia biancazzurra.
71’ doppio cambio per mister Maspero: Cortesi rileva Perna e Otelè sostituisce Sosio.
74’ punizione per la Giana dalla destra: Pinto calcia in mezzo, Remedi viene anticipato e la difesa di casa spazza via.
75’ conclusione di potenza dalla distanza di Celia, ma Leoni con il pugno respinge.
76’ cambio per mister Scazzola, che inserisce Gerace per Celia e subito dopo, su punizione dai 30 metri, Suljic calcia a lato di un soffio.
78’ ultimo cambio in casa Alessandria, con Pandolfi al posto di Arrighini.
86’ Sciacca prova una pericolosa conclusione dalla distanza, che sorvola di pochissimo la traversa, benché Leoni fosse sulla traiettoria.
92’ rigore per l’Alessandria, per fallo di Gambaretti su Pandolfi: il rigorista Eusebi lascia l’onore a Pandolfi, il quale dal dischetto non sbaglia, firmando il poker definitivo (4-0).

ALESSANDRIA-GIANA ERMINIO 4-0

Alessandria (3-5-2): Valentini, Sciacca, Chiarello (Cleur 21’ st), Castellano, Eusepi, Prestia, Cambiaso (Gilli 21’ st), Celia (Gerace 31’ st), Suljic, Arrighini (Pandolfi 33’ st), Cosenza (Dossena 21’ st). A disp: Marietta, Ponzio, Akammadu, Sartore, Gjura, Crisanto, M’Hamsi. Allenatore: Cristiano Scazzola

Giana Erminio (4-3-3): Leoni; Perico, Gambaretti, Pirola, Sosio (Otelè 71’); Piccoli, Pinto, Remedi; Capano (Mutton 46’), Perna (Cortesi 71’), Zulli (Gioè 58’). A disp: Marenco, Tota, M’Zoughi, Pedrini, Duguet, Serafini, Fumagalli, Cazzago. Allenatore: Riccardo Maspero

Direttore di gara: Francesco Cosso di Reggio Calabria. Assistenti: Marco Lencioni di Lucca e Luca Testi di Livorno

Marcatori: Eusepi 2’, Prestia 8’, Chiarello 28’, Pandolfi 92’ (rig.)

Recupero: 1’ pt, 3’ st Angoli: 6-0
Spettatori: 2.100

Ammoniti: Castellano 41’ pt, Pirola 43’ pt, Piccoli 27’ st, Cleur 39’ st
Espulsi: nessuno

Como0-0Arezzo
Gozzano1-2Novara
Pistoiese0-0Renate
Pro Patria2-0Pianese
AlbinoLeffe1-1Juventus U23
Monza0-2Robur Siena
Pergolettese1-2Lecco
Pontedera1-1Pro Vercelli
Carrarese4-2Olbia
Alessandria4-0Giana Erminio

CLASSIFICA Serie C Girone A

SQUADRAPTGVNPFS
Monza15650193
Alessandria146420123
Renate136411102
Novara11632173
Carrarese116321118
Pro Patria9623186
AlbinoLeffe9623154
Robur Siena9630387
Pontedera9623189
Como8622264
Pro Vercelli7621356
Pianese7621355
Pistoiese6613266
Gozzano6613279
Juventus U2366132810
Olbia66204814
Lecco66204512
Arezzo5612356
Pergolettese3603338
Giana Erminio26024314

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *