Brugherio – Genitori in allerta per “maniaco” che ferma gli alunni

Allarme a Brugherio per la presenza di un maniaco che ferma gli alunni fuori dalla scuola media Kennedy, invitandoli a seguirlo in auto con la scusa di accompagnarli a casa.

Il primo episodio è stato segnalato da un genitore tramite social media, sostenendo che giovedì 14 febbraio, il proprio figlio, è stato avvicinato da un uomo fuori dalla Scuola Media Kennedy di Brugherio:
«Mio figlio appena fuori dal cancello della scuola, è stato avvicinato da uno sconosciuto che ha insistito per accompagnarlo a casa – si legge su Facebook – Al netto e reiterato rifiuto, lo sconosciuto s’è allontanato avviandosi verso l’ingresso della scuola. Mia moglie ed io abbiamo provveduto ad avvisare la scuola e a fare formale segnalazione ai carabinieri. Qualora qualcuno riconoscesse questo individuo e lo vedesse aggirarsi ancora nei pressi della scuola, è pregato di contattare i carabinieri che procederanno con le verifiche del caso».

Il post del genitore descrive con precisione alcune caratteristiche del presunto maniaco: «Età tra i 30 e i 40 anni, pantaloni scuri, scarpe nere, giubbotto, cappello scuro da cui s’intravedevano capelli lunghi fino al mento chiari e ricci, occhiali da vista con montatura rettangolare trasparente».

L’allarme ha generato preoccupazione e paura, ma i militari precisano che non ci sono denunce e non esistono prove, testimonianze o immagini che confermano la tesi espressa sul web. Il capitano della Compagnia dei Carabinieri di Monza Pierpaolo Pinnelli, invita i genitori a non farsi prendere dal panico e chiunque abbia visto o veda qualcosa a rivolgersi immediatamente ai Carabinieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *