Brugherio – Scoperto in un condominio una “casa chiusa”

Denunciata e arrestata una cittadina cinese incensurata che utilizzava il proprio appartamento per appuntamenti a sfondo sessuale a pagamento. Per la 52 enne residente in paese sono scattate le manette con le accuse di sfruttamento della prostituzione e istigazione alla corruzione.

I militari sono intervenuti su segnalazione di alcuni vicini, che insospettiti dal via vai di persone, hanno segnalato l’insolito andi-rivieni ai carabinieri.
Gli investigatori si sono presentati nel condomino sito in via Monza a Brugherio, accertando l’attività illecita di sfruttamento e trovando in flagranza di reato uno delle due donne in compagnia di un cliente.

All’interno dell’appartamento sono stati trovati un’agenda con i diversi appuntamenti e del denaro contante, ritenuto connesso all’attività Una volta “in trappola”, la donna tenutaria della casa in cui si esercitava la prostituzione, ha tentato di corrompere le forze dell’ordine offrendogli mille euro e per lei è scattata stata la denunciata anche per corruzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *